5 suggerimenti per operazioni fondamentali da svolgere se non vuoi correre il rischio di restare a piedi perché l’auto non parte

Le attuali restrizioni per legge impongono di tenere l’auto ferma per il Coronavirus: già da qualche settimana, molte persone sono costrette a non usarla più e a tenerla in garage o per strada.

Ecco allora qualche consiglio per evitare che la vettura possa subire danneggiamenti oppure che, quando serve, rimane bloccata per qualche motivo.

Per prima cosa, tieni sotto controllo la batteria specialmente se non la cambi da molto tempo.

Infatti, anche se tieni auto ferma per il Coronavirus, la sofisticata rete di congegni elettronici può assorbire l’energia e farla scaricare. In ogni caso, consiglio di dotarsi di cavi o booster per avviarla senza problemi qualora non funzionasse.

Carburante: meglio non lasciare l’auto ferma per il Coronavirus con la riserva di carburante, perché il sistema di pescaggio potrebbe risucchiare i depositi accumulati in fondo al serbatorio, accumulando potenziali residui nel circuito di alimentazione.

Motore: evitare di avviarlo e di spegnerlo di tanto in tanto, in quanto ciò comporta uno stress per batteria e dispositivi anti-inquinamento; suggerisco di usarla per pochi chilometri, magari un giro intorno alla propria abitazione.

Pneumatici: quando si è costretti a tenere ferme la vettura per poche settimane, non vi è alcun rischio che si ovalizzino, tranne casi eccezionali da valutare a parte.

Meccanica: se hai auto ferma per il Coronavirus da più di un mese, conviene guidarla con prudenza nei primi chilometri, al fine di permettere ai vari organi di ri-assestarsi.

I nostri uffici rimangono sempre aperti a disposizione per ulteriori informazioni e assistenza in merito.

INFO:
Giuseppe 3281818244
Michele 3387071586

Per ulteriori informazioni in merito, puoi chiamare allo 3281818244 oppure scriverci tramite il seguente form di contatto:

Nome*

Città di Provenienza*

Email*

Telefono


Messaggio