Vediamo di capire meglio in cosa consiste la truffa dei chilometri scalati e quali misure prendere per difendersi

La truffa dei chilometri scalati consiste nell’operazione di riduzione della reale percorrenza dei veicoli usati che in questo modo possono rischiare di diventare pericolose.

Secondo uno studio commissionato dal Parlamento Europeo (“Odometer manipulationin motor vehicles in the EU”), è emerso che oltre il 50% delle compravendite di auto usate avviene nei Paesi dell’area UE e 9,6 miliardi di euro  finiscono illegalmente nelle tasche dei truffatori, ripartite tra maggiorazioni ingiustificate del prezzo di vendita e guadagni derivati da manomissione dei contachilometri).

2 di questi 9 miliardi derivati da questi illeciti vengono generati in Italia.

La truffa dei chilometri scalati penalizza mette in serio pericolo chiunque si trovi a bordo di queste auto che presentano un’usura maggiore di quella dichiarata.

La manomissione del contachilometri avviene sia in modo analogico che digitale, persino sulle auto più moderne grazie al collegamento con un PC mediante uno specifico software collegato alla presa OBD della vettura.

Con questa tecnica illecita, ogni auto può essere “ringiovanita” in pochi minuti.

Purtroppo non è facile scoprire se un’auto ha il contachilometri alterato anche perché le attuali normative sulla privacy rendono difficile contattare il vecchio proprietario.

Di base però puoi fare 2 cose:

  1. chiedi al venditore tutta la documentazione relativa alla manutenzione, come gli interventi registrati sul libretto di uso e manutenzione e le relative fatture. E’ necessario che su questi documenti vengano riportati targa, telaio, percorrenza dell’auto e gli interventi effettuati. Se non c’è prova documentale meglio lasciar perdere;
  2. verifica la data dell’ultima revisione effettuata e il chilometraggio registrato consultando la relativa area del Portale dell’Automobilista: inserendo la targa del veicolo, è possibile risalire all’ultima revisione, l’esito e il chilometraggio. Se il dato è diverso da quello indicato dal venditore oppure se la revisione è stata effettuata in anticipo rispetto alla scadenza, è altamente probabile che stai per incappare anche tu nella truffa dei chilometri scalati;
  3. Infine ti segnalo che recentemente sono stati introdotti in commercio strumenti (uno di questi è Diogene prodotto da Evolvea) in grado di interrogare le centraline presenti su un’automobile.

Capisco che, quando si sta per acquistare una vettura, le emozioni che si provano possono privarti di quella lucidità mentale che serve per prendere decisioni ponderate.

Soprattutto ti piace particolarmente, subentra la paura che, nel frattempo che tu fai le varie valutazioni, qualcun’altro possa acquistarla prima di te e “rubarti” il sogno di guidare proprio la vettura di cui ti sei innamorato pazzamente.

Inoltre, è davvero difficile che un concessionario ti dia la possibilità di prendere l’auto che ti piace e di portarla presso un’officina di fiducia presso cui fare tutte le verifiche del caso.

L’unico sistema per proteggersi dai truffatori è affidarti alle concessionarie come noi che offriamo lo speciale sistema di GARANZIA “Auto Scelta Sicura, soddisfatti o rimborsati”.

Si tratta di una garanzia UNICA IN ITALIA (per come è stato concepita) che ti consente di restituire l’auto a costo zero, qualora non sia all’altezza delle tue aspettative.

Clicca sul seguente link per saperne di più ==> https://www.rallyautogroup.it/acquistare-auto-usata oppure chiamaci allo 3281818244.